Mese: Agosto 2021

pulizia dei denti roma

A chi affidarti per la tua pulizia dei denti Roma

L’igiene dentale è una pratica imprescindibile per la salute della nostra dentatura; un’accurata pulizia quotidiana a casa insieme ad una pulizia periodica eseguita da un professionista potranno difendere i nostri denti e aiutarci a prevenire problematiche e patologie. 

In quanto a pulizia dei denti Roma, come avrai già notato, l’offerta è davvero vasta. In questo articolo non ti diremo perché dovresti scegliere DentistArt per la tua igiene dentale; ti spiegheremo però perché è così importante sottoporsi a controlli e pulizie dei denti periodiche e come viene eseguito questo trattamento dai professionisti del nostro studio dentistico a Roma.

Tutto ciò che devi sapere sulla pulizia dei denti

Possiamo chiamarla pulizia dei denti, igiene dentale o detartasi: stiamo parlando dello stesso trattamento, fondamentale per la salute dei nostri denti.

Ci sono molti interrogativi intorno all’igiene dentale, uno di questi riguarda il dolore: la pulizia dei denti fa male?

No, la pulizia dei denti è un trattamento indolore; potresti comunque riscontrare una sensazione di fastidio ma questo dipende molto dal livello di sensibilità del singolo paziente, oltre che dalla frequenza con cui si esegue l’igiene. Se non sei stato puntuale ed è trascorso molto tempo dalla tua ultima seduta, ci sono più probabilità che tu possa sentire un fastidio più o meno intenso. Infatti, l’igiene dentale è un trattamento che in media si ripete ogni sei mesi ma non si tratta di una regola valida per tutti: sarà il dentista, sulla base della tua condizione, a consigliarti l’intervallo di tempo che dovrà trascorrere tra una pulizia e l’altra.

Un’altra domanda che spesso ci viene posta riguarda “igiene dentale costi”: in merito a questo argomento non possiamo sbilanciarci troppo.

Come in tutti gli altri casi, anche quando si parla di igiene dentale, il costo del trattamento varia in base alla condizione del paziente. In generale, oscilla tra i 60 euro e i 100 euro tuttavia, lo ripetiamo, non esiste un prezzo che possa essere stabilito senza aver prima esaminato la situazione dentale del paziente.

Ma passiamo ora ad un aspetto più pratico: come si esegue una pulizia dei denti?

Questo trattamento avviene mediante l’utilizzo di alcuni strumenti a ultrasuoni che riescono, attraverso le vibrazioni emesse, ad eliminare anche i frammenti più duri di tartaro. L’ablazione tartaro ultrasuoni avviene appunto attraverso uno strumento che vibra e allo stesso tempo nebulizza acqua, per una doppia azione: eliminazione del tartaro e lavaggio.

Ti aspettiamo per la tua pulizia dei denti Roma

Lo abbiamo già detto ma è importante ripeterlo: un’igiene dentale puntuale è importantissima per la salute dei nostri denti e può prevenire patologie anche gravi come la paradontosi.

Ovviamente, la pulizia dei denti eseguita da un professionista dà i suoi migliori risultati solo se combinata con l’azione di un’accurata igiene orale quotidiana, da effettuarsi non solo con lo spazzolino ma anche con il filo interdentale e utilizzando il collutorio più idoneo per te. È anche molto importante ricordare che l’igiene orale quotidiana è una pratica da trasmettere ai bambini già dalla prima infanzia poiché ne trarranno giovamento soprattutto in futuro.

Prenota la tua pulizia dei denti presso il nostro studio dentistico a Roma: siamo in Viale Leonardo Da Vinci, 175-177.

Per prenotare il tuo appuntamento puoi chiamarci al numero 06.45502180 oppure compilare il modulo contatti dedicato.

costo estrazione dente del giudizio

Costo estrazione dente del giudizio: quali sono i fattori che lo determinano?

I denti del giudizio, ancora ad oggi, sono per molti quasi un mistero e questo è pienamente comprensibile. Data la loro utilità, praticamente pari a zero, in molto si chiedono perché li abbiamo; ciò che però resta ancora più inspiegabile è il perché dobbiamo spesso soffrire a causa della loro eruzione se, alla fine, non ci servono?

Devi sapere che i denti del giudizio fanno parte di un’altra fase della nostra vita che appartiene a tanto tempo fa: durante l’epoca primitiva i denti del giudizio erano fondamentali per i nostri antenati poiché gli consentivano di masticare e mangiare il cibo nell’unico modo in cui potevano farlo, cioè crudo.

Poi, con la scoperta del fuoco, i nostri antenati hanno iniziato a cuocere il cibo e, di conseguenza, i denti del giudizio hanno perso la loro funzione originaria; eppure, sono ancora con noi e spesso causano problemi e dolore, fino a doverli estrarre.

E, a proposito di estrazione, quello che più spesso ci viene chiesto sull’argomento riguarda il costo estrazione dente del giudizio.

Nel nostro campo è sempre molto difficile stabilire un prezzo fisso per un’operazione poiché le variabili in gioco sono tantissime. Nel corso di questo articolo il nostro obiettivo è quello di provarci, o almeno di fornirti una fascia di prezzo indicativa rispetto al costo estrazione dente del giudizio.

Ma prima di rispondere al tuo quesito, cerchiamo di comprendere insieme quali sono le circostanze in cui il dentista deve procedere con l’estrazione degli ottavi molari.

Estrazione dente del giudizio: quando è necessaria?

Sentiamo dire molto spesso che i denti del giudizio si devono togliere: nella realtà dei fatti non è sempre così ma esistono situazioni ben precise in cui si procede con l’estrazione degli ottavi; vediamole di seguito.

Una delle prime condizioni per le quali l’estrazione si presenta come la soluzione migliore è quando il dente del giudizio è incluso. Un dente incluso è un dente che rimane all’interno della gengiva a causa della mancanza di spazio necessario per uscire. Tra l’altro, quando resta incluso, c’è anche il rischio che possa sdraiarsi e quindi mettersi in posizione orizzontale all’interno della gengiva. Questo potrebbe comportare dei problemi all’intera dentatura perché, il dente orizzontalizzato, eserciterebbe la sua spinta appunto in senso orizzontale, e la sua forza potrebbe causare un disallineamento degli altri denti.

Il dentista procederà all’estrazione dente del giudizio anche nel caso in cui questo si presenti cariato perché non avrebbe alcun senso curare un dente che non ha utilità ai fini della masticazione.

I denti del giudizio sono assolutamente da estrarre anche quando il paziente deve mettere l’apparecchio ortodontico poiché, la forte spinta degli ottavi molari potrebbe contrastare quella dell’apparecchio ortodontico, fino ad annullarla.

Infine, l’estrazione dente del giudizio è assolutamente necessaria quando si formano degli ascessi. In questo caso, è fondamentale rivolgersi tempestivamente al dentista per non rischiare che questo problema coinvolga anche i denti contigui.

Quanto costa togliere un dente del giudizio?
DentistArt risponde

Quando si parla di prezzi, quello che diciamo sempre è che “dipende”. 

Non è possibile, nel nostro settore, stabilire un prezzo fisso. E se dovessi trovarne, forse sarebbe meglio diffidare: come si può stabilire un prezzo senza prima conoscere la situazione del paziente?

L’avrai cercato anche in rete, “estrazione dente del giudizio costo”, ne siamo sicuri: e siamo altrettanto sicuri che avrai trovato tanti prezzi diversi.

Questo accade proprio perché, prima di stabilire il costo per un’operazione del genere, bisogna aver visitato il paziente.

Noi ci limiteremo a dirti che, in genere, il costo estrazione dente del giudizio si aggira attorno ai 120-150 euro. Abbiamo detto “in genere” poiché, in base al tipo di estrazione, questo costo può salire anche fino ai 400 euro. 

In conclusione, quello che ti raccomandiamo è di non fidarti di chi ti propone un prezzo fisso, senza considerare le tue singole esigenze. Anzi: noi ti consigliamo di prenotare la tua prima visita e venire a conoscerci. 

In tal modo potremo osservare e valutare la tua situazione e, solo dopo, consigliarti cos’è necessario fare e proporti il nostro preventivo.

Per prenotare la tua prima visita chiamaci al numero: 06.45502180

Ti aspettiamo!

terapia endodontica

Terapia endodontica: cos’è e quando è necessaria

Nell’articolo di oggi affronteremo diversi argomenti che riguardano l’endodonzia e la terapia endodontica. Trattandosi di un tema ampio, abbiamo deciso di dividere la nostra argomentazione in diverse parti, così da fare chiarezza su ognuna di loro. 

Endodonzia: significato

L’endodonzia è la branca dell’odontoiatria che comprende tutte le terapie destinate a curare l’endodonto. Qui è necessario fermarci e approfondire l’anatomia del dente, per facilitare la spiegazione della terapia endodontica. All’interno del dente c’è un tessuto molle, la polpa dentaria, che contiene i vasi sanguigni, il tessuto nervoso e il tessuto connettivo. È proprio dalla polpa dentaria che si forma il dente durante lo sviluppo. La polpa si estende dalla corona fino alle radici ed è lì che si connette al tessuto circostante, cioè all’osso. 

Cos’è la terapia endodontica?

La terapia endodontica è un trattamento necessario laddove un evento patologico, come una carie, abbia eroso il dente a tal punto da compromettere irreversibilmente il tessuto pulpare. 

Accorgersi che l’infiammazione ha coinvolto la polpa dentaria non è difficile, ci sono infatti alcuni segnali inconfondibili come: sensibilità elevata al caldo e al freddo, gonfiore e dolore che coinvolge la gengiva e i linfonodi. Tuttavia, esistono alcuni casi che non presentano sintomi ma sono in minoranza.

La terapia endodontica è l’unica soluzione che il dentista ha per curare l’endodonto e per salvare il dente interessato. 

Dopo la nostra introduzione ai concetti fondamentali per comprendere al meglio in cosa consista la terapia endodontica, di seguito analizziamo tutte la fasi di questo trattamento.

Terapia endodontica ortograda: le fasi

La terapia endodontica ortograda, più comunemente conosciuta come trattamento canalare o devitalizzazione, è un tipo di intervento che è possibile operare attraverso il dente coinvolto, percorrendo i canali radicolari. L’obiettivo è quello di rimuovere il nervo dentale infetto per tutta la lunghezza delle radici, concludendo il trattamento con delle otturazioni dentali permanenti.

Questa terapia si svolge seguendo alcune fasi che vediamo di seguito.

  • Isolamento: il dentista utilizza la diga, uno strumento di gomma che gli consente di isolare il dente infetto dagli altri. Si tratta di un passaggio fondamentale per la buona riuscita della terapia canalare
  • Apertura e accesso alla camera pulpare attraverso una cavità sul lato masticante del dente
  • Misurazione della lunghezza di ogni canale: in questo caso il professionista si avvale dell’aiuto della radiografia e di un localizzatore elettronico d’apice
  • Asportazione della polpa canalare infetta attraverso degli strumenti che, mentre rimuovono il tessuto infetto, ottimizzano la forma delle pareti per renderla idonea alla futura otturazione
  • Lavaggi con disinfettante
  • Otturazione canalare tramite una gomma termoplastica e un cemento autoindurente.
  • Ricostruzione della corona e controllo radiografico finale

Il risultato finale di un trattamento canalare è la riabilitazione totale del dente coinvolto e la percentuale di ottenere un buon esito è davvero altissima (circa il 90%). In alcuni casi, soprattutto quando si rende necessaria la ripetizione della procedura a causa di un tentativo andato male per via di difficoltà oggettive o di una conformazione del dente atipica, la percentuale di successo diminuisce e potrebbe rivelarsi necessaria la terapia endodontica retrograda. 

Quando la terapia endodontica diventa chirurgica

La terapia endodontica retrograda, invece, è conosciuta anche come endodonzia chirurgica poiché è il tipo di trattamento che il dentista deve fare quando non vi è la possibilità di accedere ai canali direttamente tramite il dente coinvolto. Le cause possono essere molteplici, ad esempio la presenza di elementi che impediscano l’accesso come i perni. In questo caso, si accede al dente attraverso un lembo chirurgico e, alla fine del trattamento, si otterranno gli stessi risultati della terapia endodontica ortograda.

Prenota la tua visita con DentistArt

Nel nostro studio dentistico a Roma ci impegniamo ogni giorno per soddisfare i nostri pazienti al massimo e per farlo puntiamo sulla professionalità, sulla qualità degli strumenti e dei materiali con cui lavoriamo e sulla sicurezza del paziente. 

Se sospetti un’infezione della polpa dentaria, il nostro consiglio è quello di non perdere tempo: più l’infezione progredisce, più aumenta il rischio di provare dolore. Per questo, al primo segnale di allarme la miglior cosa da fare è contattarci e prendere subito il tuo appuntamento.

Puoi farlo chiamandoci al numero 06 45502180 oppure compilando questo modulo.

Ti aspettiamo in Viale Leonardo Da Vinci 175-177 00145 Roma – zona San Paolo.

Informazioni e costo otturazione dentale. Cosa sapere per prevenire e curare le carie

Una carie è un evento patologico che intacca i denti e che, se non curata tempestivamente, può condurre a conseguenze anche gravi. Se allo stadio iniziale, probabilmente sarà curabile tramite un’otturazione. Sull’argomento, la domanda che ci viene posta più spesso riguarda il costo otturazione, tema che affronteremo nel seguito del nostro articolo. 

Prima, però, devi sapere che prevenire è meglio che curare e noi ne siamo convinti. Per questo vogliamo parlarti delle buone abitudini da seguire ogni giorno e che possono diminuire notevolmente il rischio di sviluppare una carie.

Sicuramente, tra le azioni che possono salvaguardare i tuoi denti, c’è l’igiene orale casalinga che deve essere effettuata con costanza: non solo bisogna spazzolare i denti almeno tre volte al giorno ma è fondamentale utilizzare un dentifricio di qualità e adottare l’uso del filo interdentale.

Un’accurata igiene quotidiana è davvero importantissima al fine di tutelare i nostri denti ma non è sufficiente se non accompagnata da una periodica pulizia dei denti effettuata da un professionista. 

Dopo averti dato quelli che, secondo noi, sono i consigli fondamentali per prevenire la formazione di carie, passiamo ora all’argomento “costo otturazione” che è, probabilmente, tra le informazioni che stai cercando.

Costo otturazione: da cosa dipende?

Non possiamo darti una risposta universale perché, essenzialmente, il costo otturazione dipende dalla complessità dell’evento patologico. In linea generale, il costo per un’otturazione oscilla tra gli 80 e i 250 euro, in base a quante pareti del dente risultano compromesse. 

Ma in cosa consiste l’otturazione dentaria? Un’otturazione dentaria è una tecnica che fa parte dell’odontoiatria conservativa, quella branca odontoiatrica che mira a conservare la dentatura originaria del paziente.

Nella pratica, l’otturazione prevede il riempimento della cavità creata dalla carie con un materiale apposito; in tal modo si restituisce al dente cariato la sua funzione e la sua morfologia originaria.

Le otturazioni sono di due tipi: provvisorie e definitive. La differenza è data dal materiale utilizzato; nel caso di un’otturazione definitiva i materiali utilizzati sono le resine composite e i cementi vetroionomerici.

Le otturazioni rappresentano la soluzione ideale per curare carie di piccole e medie dimensioni; quando, invece, la carie ha eroso una parte molto estesa del dente, è necessario optare per altre soluzioni, come la canalizzazione dente. Vediamo, di seguito, in cosa consiste.

Cos’è la canalizzazione dente?

La canalizzazione dente, meglio conosciuta come devitalizzazione, è una terapia endodontica in grado di ripristinare la funzione e la morfologia di un dente gravemente danneggiato o infetto. Questa terapia consiste nella rimozione del tessuto pulpare infetto e nel riempimento del canale o dei canali interessati con un materiale biocompatibile. L’intervento si conclude con la ricostruzione del dente che, in tal modo, recupera pienamente la sua funzione.

Devi sapere, però, che il rischio di carie è sempre dietro l’angolo e anche dopo la terapia canalare può presentarsi questo evento patologico.

La carie dente devitalizzato è, infatti, un evento molto più frequente di quanto si possa pensare. Tra l’altro, quando un dente devitalizzato si caria, la situazione può presentarsi anche più grave rispetto ad un dente sano perché, una carie su un dente devitalizzato, non causa dolore. Di conseguenza, potresti non accorgerti della presenza della carie e questa potrebbe estendersi più del dovuto. 

Ecco perché, è fondamentale sottoporsi a controlli periodici dal dentista che possiede gli strumenti professionali per verificare la presenza di carie, anche sui denti già devitalizzati.

Prevenire è meglio che curare: insieme a noi puoi farlo

Proprio così: pensiamo che la prevenzione sia fondamentale per tutti. Per questo, ci teniamo che tutti i nostri pazienti adottino le buone abitudini necessarie alla prevenzione delle carie.

Un’adeguata igiene orale quotidiana, controlli periodici dal dentista e pulizia dei denti professionale: questi sono gli ingredienti di base per mantenere il tuo cavo orale in salute. 

Laddove la prevenzione non dovesse essere sufficiente, la cosa più importante è il tempismo: se sospetti una piccola carie, il nostro consiglio è quello di prendere subito il tuo appuntamento per un controllo approfondito. In tal modo, avremo la possibilità di curare la carie nel suo stadio iniziale, e sarà molto più semplice, meno doloroso e meno dispendioso.

Il nostro studio dentistico DentistArt si trova a Roma, in zona San Paolo: prendi subito il tuo appuntamento chiamando il numero 06 45502180.

Ti aspettiamo!

Chiama Ora