Mese: Gennaio 2021

intarsio dentale

Curare un dente cariato: otturazione o intarsio dentale?

Otturazioni e intarsi dentali sono interventi che fanno parte dell’odontoiatria conservativa, ossia quella branca dell’odontoiatria che mira a salvaguardare la dentatura naturale del paziente senza ricorrere, fin quando possibile, ad interventi più invasivi.

Quando un paziente presenta una carie che erode lo smalto e la dentina del dente, il dentista esegue l’asportazione della parte cariata e ricostruisce il dente: in base alla gravità della carie, può decidere di optare per un’otturazione o per un intarsio dentale. Se la parte danneggiata non è eccessivamente grande, il dentista potrebbe consigliarti un’otturazione dentale che viene realizzata ponendo un composito all’interno della cavità del dente. Modellando il composito, si riesce a ricostruire l’anatomia originale del dente e a ripristinare la normale funzione masticatoria. Esistono due tipi di otturazioni dentali e i costi variano soprattutto in base alla tipologia che può essere provvisoria oppure definitiva. I materiali più utilizzati per le otturazioni definitive sono le resine composite e i cementi vetroionomerici.

Quando, invece, la carie prende il sopravvento sul dente e la parte compromessa è molto estesa, un intarsio dentale è sicuramente la scelta più indicata.

Cosa sono gli intarsi dentali?

Come abbiamo detto all’inizio di questo articolo, quando la carie erode una zona molto estesa del dente, l’intarsio dentale è la migliore opzione: ma in cosa consiste questo intervento?
Possiamo definire l’intarsio come un tassello che si aggiunge al dente per ripristinare la sua morfologia originale; tuttavia, rispetto ad un’otturazione classica, questo richiede una realizzazione scrupolosa che avviene in un laboratorio odontotecnico, dopo aver preso l’impronta del dente coinvolto. Gli intarsi dentali sono molto resistenti e ben si adattano ai molari e ai premolari, denti il cui carico masticatorio è maggiore. Gli intarsi, infatti, sono realizzati spesso in ceramica, un materiale altamente biocompatibile e molto duraturo, oltre che capace di replicare l’aspetto di un dente naturale. L’inserimento dell’intarsio avverrà dopo aver preparato il dente, cioè, dopo che sarà stata rimossa tutta la parte danneggiata e che il dente sarà stato modellato fino ad ottenere una forma adatta ad accogliere l’intarsio dentale.

Tutti i vantaggi degli intarsi dentali

Un intarsio dentale presenta molti vantaggi rispetto le tradizionali otturazioni in composito, ecco perché nell’odontoiatria moderna si trova spesso al primo posto tra le opzioni da scegliere per curare una carie in fase avanzata.

  • Maggiore durata nel tempo. L’intarsio è composto di ceramica, un materiale biocompatibile e resistente, che non riporta problemi a contatto con cibi e bevande.
  • Più resistenza. La ceramica è più dura e resistente rispetto al composito che si usa per le otturazioni dentali; questo la rende molto più adatta a sostenere la masticazione.
  • Migliore estetica. Un grande vantaggio degli intarsi dentali è che sono in grado di mimetizzarsi perfettamente tra gli altri denti, senza farsi notare.

Odontoiatria conservativa con DentistArt

Nel nostro studio dentistico a Roma, in zona San Paolo, ci occupiamo anche di odontoiatria conservativa e realizziamo intarsi dentali per curare le tue carie senza rinunciare ai tuoi denti.
Noi di DentistArt crediamo fermamente che estetica e salute dei denti vadano di pari passo, ecco perché suggeriamo di optare per gli intarsi dentali, ove possibile, che oltre alla grande efficienza in termini di cura del dente, garantiscono una grande resa a livello estetico. Se vuoi chiederci informazioni o prendere un appuntamento con noi, contattaci pure al numero 06.45502180 o compila il modulo di contatto che trovi sul nostro sito.

odontoiatria estetica

Ottieni un sorriso smagliante con l’odontoiatria estetica

“Credo fermamente che il sorriso sia l’accessorio più bello che una donna possa indossare”, così recita la nota citazione di Audrey Hepburn: noi vogliamo riadattarla perché pensiamo che il sorriso sia l’accessorio più bello che chiunque possa indossare. Un bel sorriso è il risultato di attenzioni, pulizia e cure quotidiane ma non solo: c’è qualcos’altro che può aiutarti ad ottenere la versione migliore del tuo sorriso ed è l’odontoiatria estetica.

Con il termine odontoiatria estetica indichiamo la branca dell’odontoiatria che si occupa di mettere in atto interventi prettamente estetici, volti a migliorare l’aspetto dei denti. Lo sbiancamento dei denti e l’installazione di faccette dentali sono trattamenti che fanno parte di questo tipo di odontoiatria e, spesso, sono effettuati assieme ad altre azioni orientate al ripristino dell’attività masticatoria.
Di seguito illustreremo i principali interventi che possono essere ricondotti a questa branca odontoiatrica, fornendo un punto di riferimento per l’odontoiatria estetica Roma.

Odontoiatria estetica Roma: sbiancamenti dentali e faccette

Lo sbiancamento dentale è un trattamento che ha avuto molta risonanza negli ultimi anni, soprattutto perché in commercio si possono trovare molti prodotti per effettuare uno sbiancamento “fai da te” che promettono risultati ottimali in poco tempo. Da professionisti del settore, ciò che ci sentiamo di consigliarti è di non operare uno sbiancamento dentale casalingo poiché, oltre alla sua dubbia riuscita, potresti causare dei danni ai tuoi denti senza nemmeno rendertene conto.

Lo sbiancamento dentale deve essere effettuato da un dentista estetico: di solito, è un trattamento consigliato per chi ha i denti pigmentati a causa di caffè, fumo di sigarette, bevande colorate e altre sostanze che con il tempo collaborano a far perdere luminosità ai nostri denti.
È un trattamento che non reca dolore ma che va realizzato con molta attenzione e seguendo delle prescrizioni per il periodo immediatamente successivo allo sbiancamento.
Innanzitutto, prima di procedere allo sbiancamento dentale, il tuo dentista provvederà a fare una pulizia dei denti e poi ad applicare una mascherina protettiva per salvaguardare le tue gengive. Dopo procederà allo sbiancamento applicando delle sostanze specifiche dalla forte azione sbiancante.
Terminato il trattamento, probabilmente potresti avere una maggiore sensibilità dentale ma non devi preoccuparti poiché questa tenderà a svanire in pochi giorni: l’importante è evitare di consumare alcuni alimenti molto pigmentati o acidi nelle ore successive al trattamento. Lo sbiancamento dentale effettuato da un professionista ha una forte azione schiarente che potrà migliorare di due o tre tonalità il bianco del tuo sorriso.

Un altro intervento che possiamo ricondurre all’odontoiatria estetica consiste nell’applicazione di faccette dentali: si tratta di coperture molto sottili che si applicano ai denti per conferirgli un aspetto migliore, coprendo i difetti cromatici o di forma.
Le faccette dentali o lumineers sono fatte di ceramica e quindi sono molto resistenti; la loro applicazione non richiede più di due sedute e hanno una durata nel tempo di almeno 10 anni.

Trova il tuo dentista estetico a Roma

Lo diciamo sempre, e chi ci conosce lo può confermare: il sorriso è un ottimo biglietto da visita, forse il più importante che abbiamo.
Per questo crediamo che prendersene cura sia un’attività fondamentale da fare a casa, attraverso una scrupolosa pulizia quotidiana e affidandosi al nostro dentista di fiducia.
Noi, da professionisti della salute dentale, pensiamo che l’odontoiatria estetica sia al pari di tutte le altre branche sue compagne.
Un sorriso bello è un sorriso sano: per questo nel nostro studio dentistico – DentistArt troverai il dentista estetico Roma che stai cercando e che saprà consigliarti ciò che è meglio per il tuo sorriso!

Per ricevere informazioni o prenotare il tuo appuntamento presso il nostro studio odontoiatrico, chiama il numero 06.45502180 o compila il modulo di contatto sul nostro sito: dentistart.it 

apparecchio invisalign

Apparecchio Invisalign: l’apparecchio che c’è ma non si vede

Ricevere una dentatura perfetta in dotazione come parte del nostro patrimonio genetico, per così dire, non è un evento molto frequente: la maggior parte delle persone deve intervenire, con piccoli o maggiori accorgimenti, per poter ottenere un sorriso da 10 e Lode.

Spesso questi interventi sulla dentatura non vengono effettuati in maniera tempestiva e ci si trova a doverli affrontare in età adulta.
Uno dei maggiori disagi per un adulto che abbia la necessità di raddrizzare i propri denti è quello di dover indossare l’apparecchio fisso che rappresenta sicuramente una soluzione efficace ma di certo non molto discreta.
Questo, se per alcuni non rappresenta un problema, per altre persone potrebbe essere lo scoglio insormontabile che gli impedisce di agire per curare la propria dentatura.

Per tutti coloro che si sentono combattuti tra il desiderio di una dentatura perfetta e il disagio di un classico apparecchio per denti, c’è una terza possibilità: l’apparecchio invisalign, una tecnica ortodontica all’avanguardia che consente di intervenire sulla dentatura senza applicare fili o attacchi sui denti.
Vediamo, di seguito, come agisce sulla dentatura l’apparecchio invisalign.

L’azione dell’apparecchio Invisalign

Il funzionamento dell’apparecchio invisalign si basa sull’utilizzo di una sequenza di mascherine rigide e trasparenti che risultano invisibili. La spinta che la mascherina denti esercita sui denti ha una durata limitata e, dopo averla indossata per 14 giorni, va sostituita con un’altra mascherina.

La possibilità di rimozione della mascherina denti è sicuramente un vantaggio nel momento in cui si deve mangiare o se si ha un appuntamento particolarmente importante, tuttavia è per lo stesso motivo che è indicato più per il trattamento di pazienti adulti. Infatti, la scelta tra invisalign o apparecchio fisso ricade assolutamente sulla seconda opzione per quanto riguarda i bambini.

Pro e Contro della tecnica Invisalign

Come in ogni cosa, anche l’apparecchio invisalign presenta degli aspetti positivi e altri meno vantaggiosi.

I vantaggi della tecnica Invisalign:

  1. È praticamente invisibile
  2. È rimovibile
  3. Le sedute dal dentista saranno meno frequenti e più brevi rispetto ad un apparecchio ortodontico tradizionale
  4. Il paziente può lavarsi i denti e usare il filo interdentale, per poi rimettere la sua mascherina denti

Un aspetto meno positivo rispetto all’utilizzo dell’apparecchio fisso invece è che il paziente ha buona parte della responsabilità per quanto concerne il risultato finale: l’apparecchio invisalign può dare ottimi risultati ma solo se indossato per la maggior parte della giornata (l’utilizzo ottimale è per 21/22 ore al giorno).
Senza seguire questa precisa indicazione, i tempi del trattamento si allungheranno e probabilmente non si otterranno i risultati sperati all’inizio.

Un altro aspetto da prendere in considerazione è che, in una fase iniziale, la mascherina denti potrebbe causare un lieve fastidio e un cambiamento nel modo di parlare, oltre che un aumento della salivazione. Non c’è, però, di che preoccuparsi: sarà sufficiente qualche giorno affinché il cavo orale si abitui al nuovo corpo estraneo e tutto tornerà alla normalità!

Ottieni una dentatura perfetta con l’apparecchio Invisalign

Nei nostri studi utilizziamo la nuova tecnica Invisalign per tutti coloro che abbiano il desiderio di migliorare la propria dentatura in modo discreto ma efficace. Il nostro studio dentistico DentistArt si trova a Roma, in zona San Paolo, e vanta un team di professionisti che hanno a cuore la salute dei tuoi denti, ma non solo.

Tutti coloro che fanno parte di DentistArt, infatti, credono che l’estetica dei denti sia tanto importante quanto la loro salute ed è anche su questa che concentriamo il nostro sapere e le nostre energie. Vogliamo che tutti coloro che si affidano a noi, possano mostrare con orgoglio il loro sorriso.

Ti aspettiamo!

pulizia dei denti

Tutto quello che c’è da sapere sulla pulizia denti: durata, come si effettua e se fa male

La pulizia dei denti effettuata da un professionista è detta anche detartrasi o igiene dentale ed è un processo fondamentale per mantenere in salute i nostri denti e, più in generale, il nostro cavo orale.

È un trattamento complementare all’igiene quotidiana che pratichiamo con spazzolino, filo interdentale e collutorio ed è necessaria una o due volte l’anno per ottenere una pulizia dei denti davvero profonda.

La pulizia dei denti fa male?” è una delle domande che più spesso ci vengono poste e la risposta è “No”. L’igiene dentale è un trattamento che non causa dolore, tuttavia può portare una sensazione più o meno forte di fastidio. Questo dipende dalla situazione generale dei denti al momento della seduta e dalla frequenza con cui si effettua la pulizia da un professionista: più tempo passerà tra una seduta e l’altra, più potresti provare fastidio durante il trattamento.

Pulizia denti: durata nel tempo?”.
Ecco un’altra cosa che frequentemente ci viene chiesta. Non c’è una risposta univoca a questa domanda, possiamo però dire che in assenza di particolari situazioni patologiche, l’intervallo di tempo consigliato tra una seduta e l’altra è di circa 6 mesi.
Continuiamo il nostro articolo con un approfondimento più tecnico che riguarda proprio lo svolgimento dell’igiene dentale da un professionista.

Come si effettua una pulizia dei denti

La detartrasi è un trattamento che, di norma, si effettua con cadenza semestrale e che dura mediamente 45 minuti. L’obiettivo di questo trattamento è una pulizia approfondita dei denti per salvaguardarli dalla formazione di carie e dal manifestarsi di patologie in futuro. Il primo step della pulizia dentale consiste nella rimozione del tartaro depositato sulla superficie dei denti; poi, l’igienista dentale, si occupa anche di pulire gli spazi interdentali e la zona sub-gengivale. Questo processo di pulizia sotto le gengive è fondamentale non solo per prevenire la formazione di carie ma anche per evitare l’insorgere di complicazioni quali la parodontite, la gengivite e la pulpite.

Inoltre, una pulizia effettuata da un professionista ti aiuta anche nel ridurre l’ipersensibilità dentinale che solitamente si manifesta quando i denti vengono a contatto con cibi e bevande troppo fredde o troppo calde. La detartrasi è un trattamento fondamentale sia per mantenere i denti in salute, sia per avere un sorriso bianco e luminoso.

Riassumiamo di seguito gli argomenti che abbiamo affrontato finora:

  1. Pulizia dei denti: fa male?
  2. Pulizia dei denti: quanto dura?
  3. Pulizia denti: come si effettua?

A questo punto, bisogna rispondere ad un ultimo quesito: cosa posso fare e cosa non posso fare subito dopo la pulizia dentale? Subito dopo l’igiene dentale i denti sono più sensibili (è una condizione che tende a svanire nei giorni successivi al trattamento) quindi, per ridurre questa sensazione e non danneggiare i nostri denti ci sono delle regole da seguire:

  1. Non fumare subito dopo il trattamento
  2. Non assumere cibi o bevande colorate o molto zuccherate prima che sia trascorsa almeno qualche ora
  3. Evitare cibi duri, croccanti, speziati o appiccicosi
  4. Non assumere bevande troppo calde o troppo fredde

Il tuo sorriso più luminoso che mai con DentistArt

Secondo alcuni recenti studi, il sorriso rappresenta la parte più importante del nostro viso – in proporzione, esso ne costituisce il 60% della bellezza – ed è uno strumento molto potente per la comunicazione verbale e non verbale.
Oltre a ciò, ci fa sentire più sicuri e ci fa percepire una migliore immagine generale di noi stessi. Insomma, i vantaggi del curare il nostro sorriso sono molteplici e fondamentali nella nostra vita quotidiana, soprattutto per la fiducia che riponiamo in noi stessi.

Abbiamo voluto mettere in evidenza l’importanza di possedere un bel sorriso perché, spesso, si pensa al dentista come a “colui che cura la salute dei denti” e nient’altro.
È ovvio che un professionista dei denti ne curi la salute ma il suo compito non si esaurisce in questo.

La filosofia di DentistArt, infatti, prevede che la salute e l’estetica dei denti siano alla pari, anche perché sono due aspetti fortemente collegati fra loro: un sorriso bello è un sorriso in salute.

E il primo passo per avere un sorriso bello e sano è l’igiene orale: quella quotidiana, da effettuarsi in maniera scrupolosa e quella periodica, svolta da un professionista una o due volte l’anno, in base alla tua situazione dentale. Se deciderai di venire a farci visita nel nostro studio dentistico a Roma saremo ben felici di accoglierti per aiutarti a prenderti cura del tuo sorriso!

Chiama Ora