Tutto quello che devi sapere su estrazione ottavo incluso

estrazione ottavo incluso

Gli ottavi molari, più comunemente conosciuti come “denti del giudizio”, non hanno una reale funzione ai fini della masticazione eppure sono spesso portatori di fastidi e problemi. Le loro origini sono lontane nel tempo e la loro presenza, ad oggi, sembra quasi un “non adattamento”; ne avevamo parlato qui nell’articolo sull’estrazione del dente del giudizio.

Ciò detto, dobbiamo farci una ragione del fatto che, nonostante la loro più che dubbia utilità, i denti del giudizio fanno parte della nostra dentatura e spesso ci creano qualche problemino. Infatti, il nostro articolo di oggi parla di estrazione ottavo incluso ed è già abbastanza evidente che si riferisca ad un problema: dopotutto, se non fosse una condizione complicata, perché mai il dentista consiglierebbe l’estrazione?

Nel corso di questo articolo tratteremo vari argomenti, come: i motivi che portano all’estrazione di un ottavo incluso e cosa si deve fare nella fase post estrazione dente del giudizio. Cercheremo anche di rispondere, per quanto possibile, alla domanda che più spesso le persone si fanno su questo argomento, cioè: “Quanto costa estrarre il dente del giudizio?

Estrazione dente del giudizio: in quali casi diventa necessario?

Non sempre i denti del giudizio sono da rimuovere, esistono casi in cui questi denti non arrecano alcun fastidio o problema e quindi possono essere lasciati lì. Tuttavia, nella maggior parte dei casi non è così.
Ci sono alcune circostanze in cui l’estrazione del dente del giudizio è l’unica scelta possibile per migliorare la situazione del paziente: vediamo quali sono di seguito.
Quando il dente è incluso: l’estrazione ottavo incluso è necessaria poiché questo dente, non trovando lo spazio necessario per uscire, rimane all’interno della gengiva. In questo caso, il dente potrebbe anche “sdraiarsi” e mettersi in posizione orizzontale all’interno della gengiva nel tentativo di uscire ma non riuscendoci potrebbe causare un disallineamento degli altri denti. Per estrarre il dente incluso, il dentista procederà ad aprire chirurgicamente la gengiva per poi estrarre il dente (potrebbe essere necessario dividerlo in più parti) e poi chiuderà la ferita con dei punti di sutura.

Quando il dente del giudizio è cariato: un dente del giudizio che viene eroso da una carie più o meno aggressiva solitamente non viene curato. Dato che non ha utilità ai fini della nostra masticazione, tanto vale estrarlo.

Quando si forma un ascesso: se sospetti la presenza di un ascesso, rivolgiti subito al tuo dentista di fiducia. Se non curato in tempo, un ascesso può compromettere la tua salute dentale in diversi modi.

Quando il paziente deve mettere l’apparecchio ortodontico: i denti del giudizio hanno la capacità di esercitare una certa forza sugli altri denti, tanto da riuscire a contrastare quella dell’apparecchio ortodontico e vanificare i suoi sforzi per allineare i denti.

Solitamente estrarre un dente del giudizio non è un intervento difficile, anche se dipende sempre dalla situazione del singolo paziente.

Indicazioni generali per il post estrazione dente del giudizio

Innanzitutto è normale osservare gonfiore e sanguinamento gengivale dopo l’estrazione del dente del giudizio, quindi non preoccuparti. Potresti anche sentire dolore, in questo caso sarà il tuo dentista a consigliarti la giusta terapia post estrazione. Subito dopo l’estrazione è bene tenere il ghiaccio (non a contatto diretto con la pelle ma avvolto in un panno morbido) all’esterno della mascella, in modo da ottenere un po’ di sollievo e alleviare il gonfiore.
Nei giorni successivi all’estrazione del dente del giudizio dovrai seguire alcune indicazioni per aiutare la guarigione della ferita: utilizzare un collutorio disinfettante (che ti consiglierà il tuo dentista) e iniziare a effettuare gli sciacqui in maniera molto delicata non prima di 24 ore dall’intervento. E poi: non bere alcolici, non fumare, non consumare cibi o bevande troppo calde o troppo fredde e niente gomme da masticare.
Questi accorgimenti generali e altri consigli che ti fornirà il tuo dentista di riferimento aiuteranno la tua ferita nel processo di guarigione.

Quanto costa estrarre il dente del giudizio?

Eccoci arrivati alla domanda più comune su questo argomento: il costo per l’estrazione ottavo incluso o erotto.
Non possiamo dirti con precisione quale sia questo costo poiché è strettamente legato al singolo caso. Generalmente, quando si tratta di un’estrazione semplice, il costo si aggira attorno ai 120-150 euro ma se subentrano alcune complicazioni questo prezzo può salire fino ai 400 euro.
L’unico modo per scoprire quanto costa estrarre il tuo dente del giudizio è prenotare la tua visita nel nostro studio dentistico Roma – DentistArt e venire a trovarci. Dopo la visita, avremo un quadro completo della situazione del tuo cavo orale e potremo comunicarti il prezzo per la tua estrazione.

Per prendere il tuo appuntamento puoi chiamare il numero 06.45502180, oppure compilare il modulo di contatto presente sul nostro sito.
Ti aspettiamo per la tua prima visita con DentistArt!

Did you like this? Share it!

0 comments on “Tutto quello che devi sapere su estrazione ottavo incluso

Leave Comment

Chiama Ora