A cosa serve il bite posturale e quando è necessario utilizzarlo

bite posturale

Il bite è una mascherina mobile che viene posta tra l’arcata dentale superiore e quella inferiore e può essere di due tipologie: morbido, realizzato in silicone oppure rigido, fatto in resina. Inoltre, i bite dentali sono divisi in tre categorie: personalizzati, automodellanti e preconfezionati. I bite personalizzati sono realizzati sulla base di un’impronta presa dal dentista; gli automodellanti, invece, sono mascherine termoplastiche che si adattano all’impronta dentale del paziente. Infine, i bite preconfezionati sono placche in resina che hanno una conformazione standard. Questi ultimi non rappresentano la scelta migliore poiché, anche se hanno un prezzo inferiore rispetto agli altri tipi di bite, il fatto di non essere modellati sull’impronta della tua dentatura non li rende efficaci come quelli personalizzati.
L’utilizzo del bite è funzionale per diversi disturbi del paziente ma, nello specifico, quando parliamo di bite posturale stiamo indicando un dispositivo che serve al riposizionamento mandibolare. Di seguito ti spieghiamo cos’è il riposizionamento mandibolare e perché è fondamentale intervenire quanto prima quando si presenta questa situazione.

Bite riposizionamento mandibolare: di cosa si tratta?

Definiti anche “apparecchi ortopedici”, i bite posturali agiscono sul sistema cranio-mandibolare, favorendo il rilassamento della muscolatura e sollevando il carico sui denti e sulle articolazioni. Quando la situazione del paziente richiede un riposizionamento mandibolare, il bite posturale ha la capacità di ripristinare il corretto funzionamento del meccanismo di apertura e chiusura della bocca.

Il bite posturale viene utilizzato, quindi, per risolvere tutte quelle complicazioni che riguardano l’apparato stomatognatico, formato da: denti, gengive, mascella, muscoli della masticazione, epitelio, nervi e articolazioni temporo-mandibolari. Grazie all’utilizzo del bite si possono risolvere molte problematiche, come: bruxismo, malocclusione e cattiva postura.
Difatti, un errato posizionamento mandibolare o il digrignamento notturno dei denti spesso causano dolori alla schiena, alla cervicale e disturbi della postura oltre che il deterioramento dello smalto dentale.
Malocclusione e postura sono collegati tra loro al punto che molti atleti utilizzano il bite posturale riscontrando un notevole miglioramento delle proprie prestazioni grazie all’ottimizzazione della postura.

Prenota la tua visita con DentistArt per il tuo bite posturale

Lo gnatologo è la figura professionale che diagnostica e cura i problemi di bruxismo, malocclusione e si occupa del riposizionamento mandibolare.
Se pensi di digrignare i denti o di avere un problema di malocclusione, dovresti rivolgerti ad uno specialista: ti sconsigliamo assolutamente di acquistare un bite preconfezionato senza indicazioni da parte del tuo dentista di fiducia poiché c’è un alto rischio di peggiorare la propria situazione anziché curarla.

Se pensi di aver bisogno di un bite posturale, non devi fare altro che contattarci: ti aspettiamo nel nostro studio dentistico a Roma – Dentistart.
Prenota subito la tua prima visita con noi: chiama il numero 06.45502180, ti aspettiamo!

Did you like this? Share it!

0 comments on “A cosa serve il bite posturale e quando è necessario utilizzarlo

Leave Comment

Chiama Ora