Cosa sono le terapie conservative e in quali casi sono utili

Le terapie conservative comprendono tutti quegli interventi mirati alla conservazione della dentatura originaria del paziente e hanno l’obiettivo di ripristinare la funzionalità e l’estetica del dente o dei denti danneggiati da carie o fratture. Questi interventi possono essere tutti ricondotti a una delle branche dell’odontoiatria, l’odontoiatria conservativa che, per definizione, è “la branca dell’odontoiatria che si occupa di ricostruire denti, o parti di essi, compromessi da fratture o carie”.

Come abbiamo già detto, le terapie conservative intervengono in diversi casi, come una carie o la frattura di un dente e, in base al tipo di problema che queste terapie devono risolvere, si tratterà di interventi diversi tra loro.

Tra le principali terapie conservative citiamo: le otturazioni, la terapia endodontica ortograda e la terapia endodontica chirurgica.

Odontoiatria conservativa: le otturazioni

L’otturazione odontoiatrica è la più semplice tecnica restaurativa che rientra nelle terapie conservative. Questa operazione consiste nel riempire la cavità che si è creata in un dente, a causa di una carie o di un evento traumatico di altra natura, e ripristinare in tal modo la funzionalità e la morfologia del dente interessato. Si tratta di un intervento semplice che tuttavia può richiedere l’utilizzo dell’anestesia locale.

Difatti non è raro che, nel caso di una carie, durante la fase di asportazione del materiale infetto il paziente possa sentire fastidio o dolore. Dopo aver rimosso l’eventuale parte patologica, il dentista procederà riempiendo la cavità con un materiale apposito per poi concludere il lavoro con le ultime rifiniture del dente.

Quando l’otturazione non basta: la terapia endodontica ortograda

L’otturazione è un tipo di terapia conservativa idonea quando, nel momento in cui il dentista interviene, il dente non sia stato già eccessivamente danneggiato dall’evento patologico. Quando, invece, nel caso di una carie, l’infezione sia scesa lungo il dente arrivando al tessuto pulpare, è necessario scegliere altri tipi di terapia. L’endodonzia è, appunto, la branca dell’odontoiatria che si cura dell’endodonto, lo spazio interno al dente che contiene la polpa dentale con i vasi sanguigni, il tessuto nervoso e il tessuto connettivo. La polpa si estende dalla corona fino alle radici, lì dove si connette con l’osso. Ecco che, quando la lesione deteriora irreversibilmente il tessuto pulpare, si deve ricorrere alla terapia endodontica ortograda o, com’è più comunemente conosciuta, la devitalizzazione o la cura canalare.

La devitalizzazione di un dente si effettua a partire dalla corona e percorrendo i canali radicolari fino a rimuovere il nervo dentale infetto; l’intervento si conclude con un’otturazione permanente.

Quello che è importante sapere è che la cura canalare è un tipo di intervento che presenta una percentuale altissima di successo (il 90%) e che i denti devitalizzati ottengono nuovamente le loro capacità masticatorie ed appaiono esteticamente perfetti.

Quando è necessaria la terapia endodontica chirurgica?

Esistono alcuni casi in cui, la terapia endodontica, diviene di tipo chirurgico. Questo accade quando il dentista non ha la possibilità di accedere ai canali tramite la corona del dente affetto da evento patologico o traumatico, quindi sarà necessario accedervi dall’apice della radice, tramite un lembo chirurgico. Anche in questo caso verrà utilizzata l’anestesia locale e, in alcune situazioni, il paziente potrebbe aver bisogno del supporto della sedazione cosciente.

Devitalizzare un dente: quali sono i costi?

Da professionisti del settore non siamo in grado di fornire un prezzo fisso per la devitalizzazione di un dente. In maniera generica possiamo dirti che, per esempio, devitalizzare un molare può avere un costo che oscilla dai 250 ai 450 euro. Tuttavia, come avrai potuto constatare dalla lettura di questo articolo, quando si parla di terapie conservative sono molte le variabili in gioco. Proprio per questo ti sconsigliamo di cercare in rete “devitalizzare un dente costi” poiché nessun professionista potrà fornirti un prezzo fisso.

Ti consigliamo invece di prenotare la tua prima visita presso il nostro studio dentistico DentistArt, in modo da poter avere un primo incontro con noi che ci consentirà di definire la tua situazione e di presentarti un preventivo chiaro.

Prenotare la tua visita è molto semplice: ti basta visitare l’area Contatti del nostro sito o chiamare il numero 06 45502180.

Did you like this? Share it!

0 comments on “Cosa sono le terapie conservative e in quali casi sono utili

Leave Comment

Call Now Button