Ortodonzia bambini: quando iniziare a portare i nostri bambini dal dentista?

ortodonzia bambini

Quando è giusto cominciare a portare i tuoi bambini dal dentista?
A questa domanda, capita molto spesso che i genitori non sappiano rispondere. Tuttavia, la cura dentale è qualcosa che è bene trasmettere ai nostri figli fin dalla più tenera età, insegnandogli ad avere la giusta attenzione nei confronti dei denti, anche quelli da latte.

Il pedodontista è la figura specializzata che si occupa della dentatura dei bambini ed è fondamentale far sì che i più piccoli prendano confidenza con questa persona, cercando di eliminare i loro timori fin da subito.
La pedodonzia è, infatti, la branca dell’odontoiatria che segue il percorso di cure dentali dei bambini sino all’adolescenza.

Nel corso di questo articolo vedremo insieme quali sono i principali compiti dell’ortodonzia bambini e come aiutare i nostri piccoli a non avere paura del dentista.

L’importanza dell’ortodonzia pediatrica per la salute futura dei bambini

Tra le principali problematiche che interessano i bambini da un punto di vista ortodontico, una riguarda in particolare il palato: la condizione del palato stretto bambini è infatti una situazione che molto spesso si presenta nella fase dello sviluppo e che va risolta il prima possibile per evitare che abbia conseguenze future importanti.

Le cause del palato stretto possono essere di diversa natura: il più delle volte, il problema proviene dalla posizione della lingua. Difatti, la norma vuole che a riposo questo muscolo poggi sul palato, dietro gli incisivi superiori. Quando, invece, la lingua occupa un’altra posizione, il palato si modella diversamente e diventa stretto.

Altre cause del palato stretto bambini possono essere alcune cattive abitudini come: l’utilizzo prolungato del ciuccio o il succhiamento del pollice, traumi di vario genere e fattori genetici.

In ogni caso, è fondamentale ottenere una diagnosi veloce, in modo da poter intervenire quanto prima nella risoluzione della problematica.

Infatti, un palato stretto non curato, nel lungo periodo può causare diversi problemi, come l’affollamento dentale, condizione per cui i denti non hanno lo spazio necessario per crescere correttamente e si presentano storti o sovrapposti. L’affollamento dentale, a sua volta, in alcuni casi può comportare altre problematiche come: malocclusioni, difficoltà masticatorie, crescita asimmetrica della mandibola. Nei casi più gravi può causare anche problemi di fonesi, di respirazione e intaccare la postura.

Quindi, tornando alla prima domanda che ci siamo posti all’inizio dell’articolo, ribadiamo il concetto che portare il tuo bambino dal dentista è fondamentale per tutelare la sua salute futura (viste le conseguenze del palato stretto, non ci riferiamo più solo alla salute dentale ma la intendiamo in senso più ampio).

Ortodonzia bambini Roma: dove rivolgerti per una la prima visita del tuo bambino

In linea generale, è importante che il primo incontro del bambino con l’ortodonzista avvenga prima dei sei anni di età. Ovviamente, qualora avessi dubbi o incertezze, potrai rivolgerti al tuo dentista di fiducia anche prima. Ma cosa fare se il nostro bambino ha il palato stretto?

La soluzione più adatta nei bambini è l’ortodonzia fissa, in particolare ci riferiamo all’espansore palatale. L’espansore palatale è un apparecchio fisso che si applica sul palato e non è visibile all’esterno. Questo esercita la sua funzione tramite una pressione sull’osso mascellare superiore, con l’obiettivo di farlo espandere. L’espansore possiede una vite centrale che, periodicamente, deve essere girata, così da permettere a questo apparecchio fisso di continuare a fare pressione durante l’allargamento del palato. Di solito, l’espansore prevede un periodo di utilizzo minimo di 6 mesi, massimo di 12 mesi.

L’espansore palatale rappresenta un’ottima soluzione per intervenire tempestivamente sul palato dei più piccoli e creare per loro i presupposti per avere una buona salute futura.

Tuttavia, le problematiche che possono interessare i denti del bambino non si limitano al palato stretto ma possono essere anche di altra natura.

Ad esempio, l’igiene ricopre un ruolo essenziale per il futuro dei più piccoli: infatti, sono i genitori a doversene occupare fin dal primo dentino da latte, che andrà igienizzato delicatamente con una piccola garza.

Trasmettere ai tuoi bambini l’importanza dell’igiene orale è una delle cose migliori che tu possa fare per salvaguardare i loro denti anche perché, non tutti lo sanno, ma le carie possono compromettere anche i denti da latte e la loro gravità non è assolutamente da sottovalutare.

Ortodonzia pediatrica a Roma: ti aspettiamo nel nostro studio

Insegnare al nostro bambino a non aver paura del dentista è il primissimo passo per porre le basi per una sua futura salute dentale.

Alcune cose che possono aiutarti a tranquillizzarlo sono, ad esempio, raccontargli chi è il dentista e che cosa fa, creare con il tuo bambino il “gioco del dentista” e, ovviamente, rimanere al suo fianco durante tutte le visite, cercando di distrarlo, magari raccontandogli una storia.

Noi, dal canto nostro, accogliamo sempre i più piccoli cercando di offrire loro un ambiente tranquillo e un’esperienza piacevole, da vivere in totale serenità.

Nel nostro studio dentistico DentistArt abbiamo le figure professionali specializzate in pedodonzia che sapranno prendersi cura dei denti del tuo bambini senza fargli provare alcun timore.

È giunto il momento di salutarci e, forse, anche quello di prenotare la prima visita di controllo per i tuoi bambini! Chiamaci al numero: 0645502180

Ti aspettiamo in Viale Leonardo Da Vinci, 175-177.

Did you like this? Share it!

0 comments on “Ortodonzia bambini: quando iniziare a portare i nostri bambini dal dentista?

Leave Comment

Call Now Button